Storie di imprese italiane: Riva, lo stile italiano della nautica

Scritto il 19/09/2022
da


Alberto Galassi è entusiasta del suo Riva, un Aquarama in legno del 1970, formato da cedro del Libano e mogano. L'amministratore delegato del Gruppo Ferretti, che ora possiede il marchio di barche Riva , ha portato il corrispondente Seth Doane a fare un giro sul pittoresco Lago d'Iseo in Italia, passando davanti allo stabilimento Riva.

"Riva è oltre la nautica; Riva è un mito", ha detto Galassi dei classici motoscafi Riva, che sono stati nelle mani di reali, star del cinema, rock star e magnati. "Siamo onesti. Voglio dire, quando dici 'ho una Ferrari' devi dire che 'hai una macchina'? Lo sanno tutti cos'è una Ferrari. Riva è la stessa cosa".

L'Aquarama di Riva, disegnato da Carlo Riva, debuttò nel 1962 durante gli anni glamour della dolce vita del boom italiano del dopoguerra. Star come Sophia Loren, Brigitte Bardot ed Elizabeth Taylor possedevano Rivas, e la barca stessa ha avuto un ruolo secondario in dozzine di film , da "It Started in Naples" e "Oceans Twelve" a "Men in Black: International".

E parliamo di product placement: Riva è stata protagonista a Portofino lo scorso maggio, facendo la spola agli ospiti dell'ultimo matrimonio Kardashian. "Sono la nuova Sophia Loren", ha detto Galassi. "Parlano alla nuova generazione. Perché no? I tempi stanno cambiando".

E i tempi sono cambiati per l'azienda. Mentre questi classici in legno possono essere lo spirito di Riva, i veri soldi oggi sono nei superyacht, che secondo Galassi rappresentano circa il 70 percento delle vendite di Riva.